Menu
Settings

La storia della famiglia Bleher

Capostipite dell'odierna famiglia Bleher è Bartlin "Bartle" Blayer, nato nel 1624, pronipote di Bartlin Pleer nato a Tahlheim vicino a Reutlingen nel 1518. I nomi di Pleer, Blayer o Bleher derivano dai colori del famoso drappo blu.

„Bartle“ Blayer, cosi risulta dallo straordinario albero genealogico, si stabili a Gruorn vicino a Münsingen dopo il matrimonio, comprò diverse proprietà e diede origine, insieme alla sua famiglia numerosa, al grande parentado dei Bleher che ha influezato per secoli in modo considerevole la storia di Gruorn.

Il fatto che la famiglia si sia sviluppata in modo cosi forte in Germania è dovuto, fra L'altro, a Johann Adam Bleher, nato nel 1822, proprietario del maso a Gruorn, che con tre mogli, una dopo l'altra, aveva concepito ben 23 figli. Nei disordini della guerra dei 30 anni (1618 - 1648) alcuni dei Bleher si sparpagliarono in tutto il mondo.

L'oste del Rössle e ricercatore per hobby degli antenati, Heinz Bleher, aveva rintracciato e contattato i parenti sparsi dappertutto in Germania, in Bretagna, in Svizzera e negli Stati Uniti d'America. Dal 1994 ad oggi ci sono già stati diversi incontri internazionali dei Bleher.